martedì 15 luglio 2014
Vito Gamberale, uno dei maggiori Manager italiani, ha maturato un'ampia esperienza in importanti compagnie italiane come Autostrade, ENI e Telecom, contribuendo al loro sviluppo e al loro successo.

Vito Gamberale, Amministratore Delegato di F2i
La carriera di Vito Gamberale

Vito Gamberale si laurea nel 1968 in Ingegneria Meccanica all'università La Sapienza di Roma, all'interno della quale ricoprirà per un breve periodo il ruolo di assistente alla cattedra di Impianti Meccanici. Nello stesso anno inizia a lavorare per ANIC (Azienda Nazionale Idrogenazione Combustili, parte del gruppo Eni), attività interrotta l'anno successivo a causa dell'offerta di IMI che lo vuole come Analista Industriale. Nel 1977 viene nominato Responsabile per le acquisizioni e le privatizzazioni di Gepi, la società per le Gestioni e Partecipazioni Statali. Nel 1984 rientra in Eni con il ruolo di Presidente ed Amministratore Delegato di alcune società appartenenti al gruppo, attuando la privatizzazione del settore tessile e degli altri comparti "no core". Negli anni Novanta è protagonista dello sviluppo della telefonia mobile in Italia grazie al suo ruolo di Amministratore Delegato in SIP, Telecom Italia e Tim. Viene nominato anche Vice Presidente di 21 Investimenti, il fondo partecipato da Banca Intesa, Deutsche Bank e Generali Assicurazioni, di proprietà della famiglia Benetton. Nel 2000 è AD per Autostrade per l'Italia trasformandola nella odierna multinazionale; non condividendo il progetto di fusione con la società spagnola Abertis, lascia l'incarico nel 2006 diventando Vice Commissario per il settore strategie, attività e gestione generale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, su volere dell'allora Commissario Guido Rossi.

Vito Gamberale e l'esperienza in F2i

Nel gennaio del 2007, Vito Gamberale si occupa della progettazione e della realizzazione di un fondo di investimenti, denominato F2i, incentrato nel settore delle infrastrutture: Cassa Depositi e Prestiti, banche, fondazioni bancarie e Casse previdenziali decidono di investire in F2i permettendo alla società di raccogliere quasi 2.000 milioni di Euro destinati ad essere investiti in aeroporti, servizi idrici integrati, energie rinnovabili, distribuzione di gas, reti in fibra ottica. Attualmente il manager ricopre la carica di Amministratore Delegato di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture.

Per maggiori informazioni sulla carriera di Vito Gamberale, visita il suo portale su Myblog.

Articoli correlati per categorie