giovedì 24 luglio 2014
Vito Gamberale è uno dei più importanti Manager italiani e ha maturato un'ampia esperienza in considerevoli compagnie italiane come Autostrade, ENI e Telecom, contribuendo al loro successo in campo internazionale.
Vito Gamberale, CEO di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture

La carriera di Vito Gamberale

Attualmente Vito Gamberale ricopre il ruolo di Amministratore Delegato di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture, da lui stesso progettato e realizzato nel 2007. Precedentemente, nel 2006, il commissario della Federazione Italiana Giuoco Calcio, lo nomina Vice Commissario per le strategie, le attività e la gestione generale della Federazione, incarico ricoperto per un breve ma significativo periodo. Dal 2000 al 2006 è inserito nel gruppo Autostrade per l'Italia, contribuendo al successo dell'azienda in ambito internazionale e aumentando il margine operativo dell'azienda (EBITDA) del doppio, passando da 1 a 2 miliardi di Euro. Nel corso degli anni Novanta l'ingegnere Gamberale ha contribuito all'esponenziale sviluppo della telefonia mobile in Italia grazie alla sua lungimiranza e alle partecipazioni dirigenziali all'interno di aziende come SIP (società per l'esercizio telefonico), Telecom Italia e Telecom Italia Mobile, società costituita grazie al suo apporto. Prima di approdare al settore delle telecomunicazioni, ha avuto modo di maturare una notevole esperienza nel campo della finanza ricoprendo i ruoli di Analista Industriale per IMI (Istituto Mobiliare Italiano), di Responsabile per le Acquisizioni e le Privatizzazioni per Gepi (società per le gestioni e partecipazioni statali), di Presidente e Amministratore Delegato per alcune società appartenenti al gruppo ENI.


Gli altri progetti di Vito Gamberale

Il 16 Maggio 2007, l'università Tor Vergata di Roma decide di assegnare a Vito Gamberale una Laurea Honoris Causa in ingegneria delle telecomunicazioni: nella sua lectio magistralis, intitolata "Le telecomunicazioni in Italia: da un passato autorevole ad un presente incerto. Quale futuro?" passa in rassegna il ruolo delle telecomunicazioni nel corso di tutti gli anni '90. Nel 2010 l'ingegnere Gamberale introduce in Italia il primo esempio di SPAC (Special Purpose Acquisition Company), sconosciuta nel nostro Paese ma già collaudata all'estero. Insieme a Roland Berger, avvia infatti Italy1 Investment, sul modello di Germany1, della quale assume la presidenza.
Visita il blog di Vito Gamberale per avere maggiori informazioni sulla carriera del manager alla guida di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture.

Articoli correlati per categorie