lunedì 25 agosto 2014
Il manager Michelini Carlo, Senior Partner di F2i, ha operato per un lungo periodo nella gestione delle transazioni di investment banking per i clienti TLC della banca Morgan Stanley

Michelini Carlo è un manager specializzato nella gestione di fondi di investimento effettuati da soggetti operanti nell'ambito infrastrutturale e ricopre il ruolo di Chief Investment Officer del fondo F2i.
Carlo Michelini, CIO di F2i

Le conoscenze in ambito finanziario di Carlo Michelini

Dopo aver conseguito la laurea in Economia Politica presso l'Università Commerciale Bocconi di Milano e aver effettuato un'importante esperienza di scambio universitario negli USA, Carlo Michelini inizia a lavorare in qualità di Financial Analyst. Opera successivamente per la banca Morgan Stanley, entrando a far parte del team che si occupa di business development e transazioni di investment banking per clienti dell'ambito telecomunicazioni. Nel 1996 lavora nel settore corporate, ed è Capo Team nell'esecuzione delle transazioni di finanza straordinaria e mercati dei capitali. In questo periodo partecipa a transazioni importanti come l'IPO di Burberry, la scissione e cessione di SAAB Aerospace, l'offerta azionaria per Actelion biotecnologie. In seguito, Michelini Carlo collabora all'interno di Morgan Stanley Milano, nell'ambito dell'Italian Banking Team e Investment Banking Division, in qualità di Responsabile per l'esecuzione di transazioni di finanza straordinaria e di Responsabile per la copertura di clienti italiani, tra i quali si annoverano ENI, Finmeccanica, ENEL, Ferrovie dello Stato, Aeroporti di Roma.

Michelini Carlo, Senior Partner di F2i, fondo di investimenti infrastrutturali

Dal 2007 Michelini Carlo lavora in qualità di Senior Partner per F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture. Si tratta di una Società di Gestione Risparmio che amministra uno dei più grandi fondi infrastrutturali a livello europeo. Attualmente gestisce, tramite un primo fondo, investimenti in società operanti in settori quali quello del gas, dell'acqua, delle reti in fibra ottica, delle rinnovabili, delle autostrade e degli aeroporti, avendo come sponsor Intesa San Paolo, Unicredit, Ardian, 5 fondazioni bancarie italiane, 2 casse di previdenza. Tramite un secondo fondo, gestisce partecipazioni in settori quali quello della distribuzione gas, infrastrutture inerenti ai servizi bancari e finanziari, trattamento rifiuti e aeroporti. Ad entrambi i fondi partecipano i limited partner: advisory committee e comitato conflitti. Il primo è costituito da soggetti che effettuano investimenti minimi di 60 milioni di euro; essi sono autorevoli esponenti del panorama finanziario e industriale, nominati dal core investor. Il Comitato conflitti esprime i pareri vincolanti al Consiglio di Amministrazione di F2i in relazione alle operazioni come parti correlate e in conflitto di interesse.
Visita il blog di Carlo Michelini per avere maggiori dettagli sulla sua attività nel campo dell'Investment Banking.

Articoli correlati per categorie