mercoledì 15 ottobre 2014
Le principali competenze di Carlo Michelini nel settore della finanza aziendale, maturate nel corso della lunga esperienza all'interno della banca internazionale Morgan Stanley e in F2i.
Carlo Michelini, Senior Partner di F2i

L'esperienza di Carlo Michelini all'interno di Morgan Stanley

Carlo Michelini consegue nel 1991 la laurea in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi Bocconi di Milano. Nello stesso anno avvia il proprio percorso professionale all'interno della prestigiosa banca d'affari Morgan Stanley in cui, nel corso dei sedici anni trascorsi nel gruppo, acquisisce una profonda esperienza in tutti i comparti della finanza aziendale. Negli ultimi tre anni di collaborazione riceve la nomina come nuovo Managing Director. Morgan Stanley è una delle più prestigiose banche d'affari del pianeta, la cui sede è situata nella città di New York, e può vantare oltre 1200 uffici dislocati in 42 paesi in tutto il mondo, all'interno dei quali operano circa 60.000 dipendenti. La banca si è imposta come leader assoluto nei settori dell'investment banking e del sales & trading e si configura come una delle società più innovative, in continua evoluzione, presenti al mondo. Morgan Stanley ha inoltre ricevuto prestigiosi riconoscimenti da parte di tutte le principali agenzie di rating grazie alla qualità adoperata nella gestione delle proprie strategie di investimento e alla grande competenza dimostrata dagli oltre 640 professionisti degli investimenti che vi collaborano.


Carlo Michelini e le competenze in operazioni di Mergers & Acquisitions

Nel corso della lunga esperienza in Morgan Stanley, Carlo Michelini ha ricoperto un ruolo molto importante nel completamento di primarie operazioni di Mergers & Acquisitions, le quali costituiscono una delle più importanti attività nell'ambito della finanza aziendale. Le operazioni di fusione e acquisizione sono fondamentali ad esempio nel perseguimento di specifici obiettivi di crescita che possono decretare il successo o il fallimento di un'attività. I professionisti che gestiscono queste operazioni, come nel caso del manager di F2i, devono quindi possedere una grande esperienza e una profonda conoscenza per quanto riguarda una pluralità di fattori: è infatti necessario valutare tutta una serie di aspetti determinanti come le varie regolamentazioni vigenti nel corso dell'operazione, le diverse dimensioni dei mercati di riferimento, gli ultimi progressi nel campo dell'innovazione tecnologica, le continue fluttuazioni che avvengono all'interno dei mercati finanziari, i progressi finanziari compiuti, oltre a dover considerare gli eventuali stimoli e le minacce intrinseche al mercato stesso che possono determinare la convenienza o meno di un'operazione.
Per tutte le informazioni riguardanti Carlo Michelini e le ultime novità del mondo della finanza, visita il profilo del manager di F2i su Slideshare.

Articoli correlati per categorie