sabato 12 marzo 2016
Lo scorso 10 marzo è avvenuta la consegna del premio «Uomo dell'anno»: a ricevere il prestigioso riconoscimento, ideato dal magazine «Staffetta Quotidiana», Francesco Starace, Amministratore Delegato del Gruppo Enel.

«L'uomo dell'anno» per «Staffetta Quotidiana» è Francesco Starace, AD di Enel

Francesco Starace, AD di EnelDa 24 anni «Staffetta Quotidiana», storico magazine del settore energetico, assegna alla personalità più influente il premio «Manager dell'anno». Per questa edizione il prestigioso riconoscimento è andato a Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel. La consegna è avvenuta lo scorso 10 marzo in occasione del seminario «Newtilities: le imprese dell'energia alla sfida del cambiamento», organizzato dalla rivista presso l'auditorium del GSE. Il manager è stato premiato per il cambiamento impresso al gruppo energetico, un nuovo corso la cui strategia Open Power rappresenta la perfetta sintesi di una serie di valori fondanti, ovvero sostenibilità, innovazione, competitività e apertura al cambiamento.

Francesco Starace e il seminario organizzato da «Staffetta Quotidiana»

Sono diversi gli esponenti dell'industria che, prima della consegna del premio a Francesco Starace, sono intervenuti nel corso del seminario. Moderato da Giovanni Battista Zorzoli, editorialista di «Staffetta Quotidiana», il dibattito ha visto infatti la partecipazione di Giovanni Valotti, Presidente di A2A e Utilitalia, Pietro Tittoni, Amministratore Delegato di ERG Power Generation, Luca Alippi, AD di EP Produzione, e Giuseppe Artizzu, Executive Director Global Energy Strategy di Electro Power Systems. Focus del seminario l'importanza del cambiamento per le utility, chiamate a reinventare le modalità di fornitura dell'energia partendo dalle tecnologie tradizionali. Sull'argomento Francesco Starace si è espresso sottolineando quanto sia dirompente e veloce il cambiamento in questa fase, caratterizzata dall'evoluzione delle rinnovabili, le quali non hanno ancora raggiunto però il loro massimo potenziale, e dalla crescente digitalizzazione. Il cambiamento climatico, le nuove tecnologie e la crisi economica hanno dato vita a un terreno comune sul quale si confrontano i diversi attori del settore alla ricerca di soluzioni e risposte a tale scenario in trasformazione. Il futuro passa proprio da questa presa di coscienza e dall'attenzione sempre più condivisa tra imprese, consumatori e istituzioni in materia di sostenibilità.

Articoli correlati per categorie