lunedì 31 ottobre 2016
Il percorso professionale di Daniele Di Cavolo, il quale raggiunge importanti traguardi imprenditoriali: ottenuto il successo con Fin Consorzio nel campo edile, si cimenta in anni recenti nella Green Economy con Hathor Esco S.p.A..

Il successo di Daniele Di Cavolo nel settore edile

Daniele Di Cavolo, Fondatore di Fin ConsorzioDaniele Di Cavolo, professionista e imprenditore siciliano, intraprende la carriera professionale all'inizio degli anni Novanta. In società con il fratello Carlo, infatti, si impegna per la fondazione di Esperia Costruzioni. Affermatasi nell'ambito dell'edilizia pubblica e privata nel giro di pochi anni, la società vede la conclusione del proprio operato nel 1998, e i due fratelli Daniele e Carlo fondano nel 2002, la D&D Group S.r.l., società che si occupa in particolare di realizzare edifici di natura popolare, piazze comunali, oltre ad opere fognarie e stradali. Il gruppo ottiene degli indiscussi successi e vede la propria attività crescere ed espandersi: acquisisce Fin.Par 2000 S.p.A. e costituisce Eni.Fin S.p.A. La carriera di Daniele Di Cavolo conosce una svolta fortunata nel 2004, anno in cui fonda Fin Consorzio, ovvero un raggruppamento di società (attualmente sei) che operano perseguendo obiettivi comuni, pur mantenendo il proprio stato di autonomia. Grazie a tale impostazione vincente, Fin Consorzio ottiene una rapida crescita a livello nazionale, aumentando esponenzialmente le commesse acquisite.

Daniele Di Cavolo e la Green Economy: Hathor Esco S.p.A.

In tempi recenti Daniele Di Cavolo, applicando le proprie competenze di imprenditore lungimirante, affianca al percorso protratto all'interno del settore edile, quello nel nuovo ma promettente mercato della Green Economy. Insieme al fratello Carlo, nel 2010 dà vita a Hathor Esco S.p.A., società che produce energia alternativa ed in particolare derivante da impianti fotovoltaici e da turbine eoliche. Tra i risultati conseguiti attualmente dalla società, spicca l'impianto da 500KW installato in un'area ricadente nella zona industriale di Paternò (CT), oltre ad un nuovo impianto fotovoltaico da 1 mega sito in un'area ricadente nel Comune di Ramacca in località Montebellona. Le prospettive sono comunque di crescita e sviluppo, nella visione complessiva di Daniele di Cavolo, il quale intende affermarsi anche in questo nuovo settore, che ben si adatta alla situazione socioeconomica attuale e che vanta l'interesse dimostrato dalle politiche economiche di Paesi su scala mondiale.

Articoli correlati per categorie