lunedì 18 settembre 2017
AE Morgan, studio di commercialisti italiani a Londra, rende evidente come l'idea di tassare le transazioni finanziarie, la Tobin Tax, non sia riuscita a produrre miglioramenti significativi per l'economia italiana.
AE Morgan

Il fallimento della Tobin Tax: il commento dei dottori commercialisti italiani a Londra di AE Morgan

Ideata nel 1972 dall'economista James Tobin, con lo scopo di porre un freno alla speculazione attraverso una tassazione diretta sulle transazioni dei mercati finanziari e valutari, la Tobin Tax fatica a produrre risultati apprezzabili. Gli esperti di AE Morgan chiariscono infatti come quest'idea, sebbene mossa da intenti nobili, non abbia inciso in maniera significativa sul movimento dei capitali, spesso destabilizzanti, da uno stato all'altro. Lo studio, specializzato in internazionalizzazione e composto da dottori commercialisti a Londra, evidenzia come nel corso degli anni molti Paesi abbiano abbandonato questa misura. Ad oggi sono ormai solamente poche nazioni a mantenere attiva l'imposta: Italia, Grecia, Spagna, Portogallo, Slovenia, Slovacchia, Austria e Belgio. Se in Germania e Francia la sua applicazione è stata solo parziale, per via delle diverse limitazioni, gli Stati Uniti e il Regno Unito ne hanno negato l'introduzione. AE Morgan sottolinea come in Italia la Tobin Tax non abbia prodotto benefici rilevanti: il gettito fiscale aggiuntivo si limita infatti a circa 400 milioni di euro. Una cifra che, come ricordato anche in un autorevole articolo del Corriere della Sera, non proviene dalla speculazione quanto invece dalle operazioni di lungo periodo, più utili per la crescita e la stabilità del Paese. A ciò va aggiunto, nell'opinione dei commercialisti italiani a Londra di AE Morgan, la possibilità che l'attuazione della tassa rappresenti più un peso che un aiuto concreto per l'economia della penisola. Nel momento in cui molte imprese, a causa della Brexit, dovranno decidere le misure da adottare per non perdere il proprio passaporto comunitario, la piazza finanziaria di Milano rischia di vedersi scavalcata nel ruolo di nuova sede dalla città di Francoforte.

Aprire un Trust o una Ltd in Inghilterra. La consulenza tailor-made di AE Morgan

Associato alla Camera di Commercio ed Industria italiana nel Regno Unito, AE Morgan è uno studio che si occupa di internazionalizzazione. Attraverso l'assistenza dei suoi dottori commercialisti italiani a Londra, i professionisti e le aziende possono essere affiancate da un partner affidabile nel proprio percorso di espansione in sede estera. Grazie alla preparazione e all'alto profilo professionale dei suoi esperti, aprire una società in Inghilterra con la consulenza di AE Morgan è un'operazione in grado di ripagare gli investimenti e assicurare un futuro certo per i propri cari. Trust, Ltd, Voluntary Disclosure, consulenza tributaria e normativa, prevenzione di frodi ed errori: l'assistenza dello studio con sede a Londra copre a 360 gradi le necessità di chi progetta di internazionalizzare i propri affari e desidera cogliere nuove opportunità di business al di fuori dei confini nazionali. Attivi tutti i giorni della settimana, 24 ore su 24, i commercialisti italiani a Londra dello studio operano sul mercato nel rispetto dei valori di integrità, legalità e trasparenza.

Articoli correlati per categorie