martedì 20 marzo 2018
Focus della puntata di “Un caffè con Alessandro” l’investimento in Forno d’Asolo: Alessandro Benetton illustra le strategie che hanno agevolato la crescita dell’azienda in termini di fatturato e dipendenti, nonché l’importanza della relazione con il territorio.
Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: Forno d'Asolo è un esempio di successo

Aiutare le aziende a esprimere tutto il loro potenziale è l'obiettivo primario di 21 Investimenti, uno dei principali operatori di private equity in Italia. Alessandro Benetton, fondatore della società nel 1992, dedica la puntata della sua rubrica "Un caffè con Alessandro" all'acquisizione di Forno d'Asolo, un'operazione portata a termine nel 2014 con l'obiettivo di valorizzare il patrimonio industriale e il marchio dell'azienda quale eccellenza nei prodotti da forno made in Italy. Un investimento vincente: Forno d'Asolo è cresciuta grazie a un'importante espansione della forza distributiva, in particolar modo all'estero, rivelandosi un buon esempio di come una realtà possa prosperare. Grazie a una strategia mirata, l'azienda ha investito in tecnologia ed è arrivata progressivamente a un raddoppiamento dei dipendenti e a un incremento considerevole del fatturato. Alessandro Benetton, nel corso del suo intervento, si sofferma anche su Academy, un importante progetto di formazione lanciato per coinvolgere i giovani. Una collaborazione con le scuole alberghiere che è finalizzata alla preparazione dei futuri lavoratori del settore del food. Solo investendo sul futuro l'Italia potrà mantenere a livello internazionale lo status di eccellenza nel comparto.

Alessandro Benetton: formazione e percorso imprenditoriale

Classe 1964, originario di Treviso, Alessandro Benetton è una delle figure di spicco dell'imprenditoria italiana. Formatosi negli Stati Uniti (nel 1987 si laurea in Business Administration presso l'Università di Boston e consegue il Master in BA alla Harvard Business School), inizia il suo iter professionale nel 1988, anno in cui viene assunto dalla Goldman Sachs International come analista del dipartimento di Global Finance. Lo stesso anno assume la presidenza di Benetton Formula, una sfida che si rivela vincente: in dieci anni porta la scuderia a vincere 26 Gran Premi di Formula 1, due campionati mondiali piloti e uno costruttori. Contemporaneamente a questa esperienza si mette alla prova in un altro contesto: nel 1992, all'età di 28 anni, fonda 21 Investimenti, destinato a diventare uno dei più importanti operatori di private equity in Italia. Attualmente ricopre ancora la carica di Managing Partner della società. Presidente di Benetton Group dal 2012 al 2014, Alessandro Benetton fa parte del CdA di Edizione S.r.l. e di Autogrill S.p.A., nonché dell'Advisory Committee di Robert Bosch Internationale Beteiligungen AG di Zurigo. Nel 2017 è stato nominato Presidente della Fondazione Cortina 2021, organismo preposto all'organizzazione dei Campionati Mondiali di Sci del 2021.

Articoli correlati per categorie