giovedì 11 ottobre 2018
Ingegnere specializzato in ambito Oil&Gas, Roberto Casula ha assunto a partire dagli anni 2000 incarichi manageriali all’interno di Eni.
Roberto Casula

Roberto Casula, tutti i ruoli professionali ricoperti in Eni

Roberto Casula inizia il proprio percorso in Eni nel 1997. Dopo aver collaborato sin dal 1988 con Agip e le consociate in Paesi come la Francia e l'Angola, fa ritorno in Italia per assumere l'incarico di Development and Production Coordinator della multinazionale di San Donato Milanese. Gestisce le attività operative e di business relative ai Paesi dell'Africa Occidentale e centro-asiatiche sino a quando, nel 2000, diventa Responsabile (Department Manager) dei Servizi Tecnici di progetto per le attività in Iran. Trasferitosi nella capitale Teheran, è a partire dall'anno successivo dirigente di Eni in qualità di Project Director. Tre anni più tardi, Roberto Casula viene nominato Amministratore Delegato di Eni Mediterranea Idrocarburi S.p.A., consociata del Gruppo che si occupa delle operazioni di produzione ed esplorazione in Sicilia. Nel 2005 si sposta a Tripoli, Libia, Paese dove guida le attività nel ruolo di Managing Director di Eni Nord Africa BV. Tornato brevemente nella Penisola in qualità di Senior Vice President della Regione Sub-Sahariana, si trasferisce in Nigeria (presso la capitale Abuja) per assumere poco più tardi la carica di Presidente (Chairman) delle tre consociate N.A.O.C. Ltd, N.A.E. Ltd., A.E.N.R. Ltd. Chief Development, Operations & Technology Officer di Eni dal 2014, Roberto Casula ha ricoperto inoltre il ruolo di Executive Vice President.

La Formazione di Roberto Casula e l'esperienza in Agip

Nato agli inizi degli anni Sessanta in Sardegna, Roberto Casula porta a termine il percorso formativo nel 1988 laureandosi in Ingegneria Mineraria presso l'Università degli Studi di Cagliari. Una volta abilitato alla professione di ingegnere, grazie al superamento dell'esame di stato, dà avvio alla carriera lavorativa in Agip. Qui si occupa inizialmente delle prove di produzione e dell'acquisizione di dati sui pozzi petroliferi come ingegnere di giacimento. Successivamente, collabora con Beicip - Franlab a Sophia Antipolis, Francia, in qualità di Responsabile della supervisione della modellizzazione numerica del comportamento dinamico dei giacimenti di idrocarburi. Tra il 1992 e il 1994, Roberto Casula svolge un'ulteriore importante esperienza professionale all'estero: è chiamato infatti a rivestire in Angola, presso la consociata Agip Angola Lt con sede a Luanda, la capitale del Paese, rispettivamente gli incarichi di Reservoir Engineer e Petroleum Engineer. Chief Development engineer dal 1994, tre anni più tardi fa ritorno in Italia per l'inizio dell'avventura in Eni.

Articoli correlati per categorie