martedì 21 maggio 2019
Eni è in crescita. L’Amministratore Delegato del Gruppo, Claudio Descalzi, ha commentato l’eccellente performance finanziaria e industriale sottolineando un miglioramento del 25% rispetto al primo trimestre del 2018.

Claudio Descalzi guida Eni verso traguardi straordinari. L'Amministratore Delegato del Gruppo ha commentato il bilancio positivo emerso dall'analisi dei risultati del primo trimestre del 2019, ritenendosi piuttosto soddisfatto della performance, giudicata eccellente. Business E&P migliorato del 25% e utile netto pari a 1,092 miliardi, in crescita del 15% rispetto all'anno precedente.
Claudio Descalzi, CEO Eni

Claudio Descalzi: "Soddisfatto dell'eccellente performance industriale e finanziaria"

"Sono molto soddisfatto dell'eccellente performance industriale e finanziaria realizzata". È quanto affermato dall'Amministratore Delegato del Gruppo Eni Claudio Descalzi in merito ai risultati del primo trimestre del 2019. Nello specifico, il business Exploration & Production ha registrato un miglioramento del 25% rispetto al primo trimestre dell'anno precedente a fronte di un mercato pressoché invariato: "Una conferma di una generazione di cassa ad anno intero in crescita", secondo l'AD. Si evidenziano, inoltre, miglioramenti anche nel settore Gas & Power, con utile operativo aumentato del 16% a 372 milioni di euro, un conforto sul conseguimento degli obiettivi prefissati, in particolare quello di 500 milioni di euro di risultato ad anno intero, come riporta Claudio Descalzi. Il Gruppo ha reso noto attraverso una comunicazione ufficiale di aver chiuso il primo trimestre del 2019 con un utile netto pari a 1,092 miliardi di euro, in crescita del 15% rispetto ai 946 milioni di euro dello stesso periodo dell'anno precedente. A tal proposito, Descalzi ha concluso: "Il gruppo conferma la qualità e robustezza del proprio portafoglio capace di coprire nel 2019 costi, investimenti e dividendi ad un prezzo Brent di 55 dollari e di generare, in caso di prezzi superiori come nel momento attuale, cassa in eccesso".

Claudio Descalzi: la carriera dell'AD di Eni

Originario di Milano, Claudio Descalzi consegue la laurea in Fisica presso l'Università degli Studi nel 1979. Solo due anni più tardi comincia la propria carriera all'interno di Eni in qualità di Ingegnere di giacimento. In seguito a tale parentesi, nel corso degli anni arriva a ricoprire cariche di crescente responsabilità quali: Project Manager, Responsabile delle attività operative e di giacimento in Italia, Managing Director della consociata Eni in Congo, Vice Chairman & Managing Director di NAOC, Direttore dell'area geografica Africa, Medio Oriente e Cina, Direttore dell'area geografica Italia, Africa e Medio Oriente, Vice Direttore Generale di Eni nella divisione Exploration & Production e Chief Operating Officer della stessa. Date le esperienze maturate e i traguardi raggiunti, dal 2014 Claudio Descalzi è Amministratore Delegato della società. Tra le altre attività, il manager è stato membro del National Petroleum Council durante il 2016/2017 e attualmente fa parte del Consiglio Generale di Confindustria ed è Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala.

Articoli correlati per categorie