venerdì 2 agosto 2019
“Orgogliosi di questo rinnovato primato”: l’AD del gruppo Atlantia Giovanni Castellucci commenta la storica vittoria dello scalo di Fiumicino nella classifica dell’Airport Council International.

Record per il Leonardo da Vinci di Fiumicino, riconosciuto miglior aeroporto d'Europa per il secondo anno consecutivo nella classifica Airport Council International: la soddisfazione dell'AD di Atlantia Giovanni Castellucci.
Giovanni Castellucci, amministratore delegato Atlantia

AdR, Fiumicino miglior aeroporto europeo: la vittoria nelle parole dell'AD di Atlantia Giovanni Castellucci

Un primato, per riprendere le parole dell'AD di Atlantia Giovanni Castellucci, che è "frutto dell'impegno quotidiano e appassionato dei nostri collaboratori e di tutti i nostri partners". Per il secondo anno consecutivo l'aeroporto di Fiumicino è al primo posto nella classifica ufficiale di "Airport Council International", associazione istituzionale che in modo indipendente rileva il gradimento dei passeggeri nei principali aeroporti del mondo. Ma non si tratta solamente del mantenimento di un primato: è un vero e proprio record perché, come si legge nella nota diffusa da Aeroporti di Roma, è la prima volta nella storia delle rilevazioni che a occuparne il vertice è lo stesso aeroporto. "Siamo orgogliosi di questo rinnovato primato" ha dichiarato in merito Giovanni Castellucci. In soli quattro anni, da quando AdR è entrata nell'orbita di Atlantia, lo scalo romano è stato premiato nelle classifiche internazionali di Skytrax ed Aci World per il miglioramento e la qualità dei servizi offerti ai passeggeri.

Giovanni Castellucci: gli effetti della cura "Atlantia" su Aeroporti di Roma

"Siamo determinati a rendere l'aeroporto sempre migliore per aiutare le compagnie aeree che vi operano ad essere sempre più competitive, nell'affrontare le crescenti sfide globali" ha sottolineato l'AD Giovanni Castellucci commentando la vittoria del riconoscimento. La classifica Aci (Airport Council International) prende in considerazione 20 scali europei, dove gravitano oltre 25 milioni di passeggeri. Sono stati valutati in base all'innovazione tecnologica, all'efficienza delle infrastrutture e alla qualità dei servizi. In finale, il Leonardo da Vinci ha superato gli scali di Monaco di Baviera, Copenaghen, Dublino, Istanbul Sabiha Gökçen, Londra Gatwick, Mosca Sheremetyevo e Vienna. La "cura Atlantia", come l'ha definita lo scorso maggio l'AD Giovanni Castellucci nel corso di un evento a Fiumicino, è alla base dei risultati conseguiti in questi anni da Aeroporti di Roma nell'innovazione tecnologica e gestionale a supporto dell'efficienza delle operazioni e della qualità dei servizi. Tra le motivazioni che hanno portato la giuria a decidere di assegnare il riconoscimento allo scalo romano rientrano anche la comprovata efficienza dei terminal, la forte attenzione riservata a sicurezza e monitoraggio continuo delle prestazioni, la capacità di sviluppare collaborazioni con le compagnie aeree, la definizione di chiari obiettivi ambientali.

Articoli correlati per categorie