venerdì 6 settembre 2019
Matera, Terna al lavoro sul progetto di razionalizzazione del sistema elettrico: l’AD e DG Luigi Ferraris ne parla nell’intervista ad Askanews, rilasciata lo scorso giugno.

In linea con quanto definito nel Piano Strategico 2019-2023, Terna sta investendo significativamente per un sistema elettrico sempre più intelligente e sostenibile: in questa ottica rientra l'accordo sottoscritto dall'AD e DG Luigi Ferraris lo scorso giugno a Matera.
Luigi Ferraris

Terna al lavoro a Matera sul sistema elettrico: intervista all'AD e DG Luigi Ferraris

È un'intesa "ricca di significati" quella siglata da Terna con il Comune di Matera lo scorso giugno. Lo dice l'Amministratore Delegato e Direttore Generale del gruppo Luigi Ferraris, in un'intervista rilasciata ad Askanews: "Siamo molto contenti perché è la rappresentazione dello sforzo che stiamo facendo di portare avanti un modello di partecipazione progressiva delle comunità, delle istituzioni nelle opere che facciamo e sviluppiamo sul territorio". L'AD di Terna illustra aspetti tecnici e tempistiche del progetto per la razionalizzazione del sistema elettrico: "Direi che l'impatto più importante sarà l'interramento di una linea aerea per circa 6.5 km che prevede la restituzione di circa 37 ettari di terreni ai cittadini. Anche questo fa parte dello sforzo di miglioramento del nostro impatto ambientale, ma anche ricadute occupazionali perché parliamo di lavoro per le comunità locali". Un processo che secondo Luigi Ferraris potrebbe chiudersi in 5-10 anni: "C'è tutto un percorso di autorizzazioni da portare avanti".

Luigi Ferraris: il dialogo con la comunità locale è fondamentale per Terna

"Siamo in una splendida città al centro della cultura mondiale quindi meritava un'attenzione e in questo senso abbiamo firmato questo accordo che prevede interventi di miglioramento e ottimizzazione della nostra presenza sul territorio limitando sempre di più l'impatto visivo e ambientale" ha sottolineato l'AD e DG di Terna Luigi Ferraris in merito all'intesa con il Comune di Matera. Il protocollo dello scorso giugno integra quello sottoscritto nel 2008: "Gli interventi che ci impegniamo a realizzare, in stretta collaborazione con il Comune, sono il frutto di un approccio di dialogo con il territorio che rappresenta oggi, insieme alla sostenibilità delle opere e all'attenzione per l'ambiente, per il patrimonio artistico e per i territori, un valore imprescindibile nella strategia di Terna". Fondamentale in questa prospettiva dialogare con le comunità locali, renderle partecipi dei progetti del gruppo, come ha ribadito l'AD Luigi Ferraris: "Per noi è un dovere, riteniamo giusto e corretto rappresentare alla cittadinanza ciò che stiamo facendo, condividere il progetto e ascoltare la comunità, per avere un risultato che sia di miglioramento della rete elettrica e dell'efficienza del sistema energetico e di piena accettabilità e condivisione da parte della cittadinanza".

Articoli correlati per categorie