giovedì 26 settembre 2019
“Per essere veramente libera l’informazione deve essere plurale, accogliere e dare voce a tutte le sensibilità e a tutte le culture”: il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati parla del valore del giornalismo.

Maria Elisabetta Alberti Casellati, l'impegno del Presidente del Senato per un'informazione libera e di qualità: il valore dell'intermediazione giornalistica per tutelarsi da fake news e video fake.
Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato

Maria Elisabetta Alberti Casellati: l'importanza di un'informazione libera e di qualità per la democrazia

Una risorsa da sostenere e supportare: in più occasioni il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati si è espressa sul valore della libertà di informazione, anche scagliandosi contro ciò che oggi la minaccia. Lo scorso 24 luglio, in occasione della cerimonia del Ventaglio, il Presidente ha sottolineato come la democrazia non possa fare a meno dell'informazione professionale e di qualità: "E per essere veramente libera l'informazione deve essere plurale, accogliere e dare voce a tutte le sensibilità ed a tutte le culture". Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel corso del tradizionale appuntamento, ha inoltre fatto notare come oggi "unico vero strumento dei cittadini per avere la certezza di un contenuto reale, verificato, credibile" sia l'intermediazione giornalistica. Soprattutto in tempi come questi in cui "miliardi di donne e uomini possono adesso accedere a contenuti che una volta non erano a loro disposizione" grazie a quella che è "una piazza virtuale in cui tutti possono esprimersi". Il web, i social: in questo contesto il ruolo dei professionisti dell'informazione non è più solo quello di testimonianza, ma "assume una rilevanza democratica maggiore".

Fake news e video fake: Maria Elisabetta Alberti Casellati invita ad agire insieme per difendere l'informazione

"Non si può prescindere da regole stringenti" ha quindi evidenziato il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, aggiungendo che le istituzioni hanno il dovere di "dare un contributo, anche di carattere culturale, rispetto ad alcune tendenze che creano un'autentica preoccupazione". Il riferimento è "al proliferare delle fake news e, in maniera forse ancor più patologica, ai video fake": un tema su cui è tornata a esprimersi anche in un'intervista pubblicata dal quotidiano "La Nazione" il 4 agosto. "Il ricorso sempre più diffuso al web e ai social network come unico mezzo per informarsi, conoscere e relazionarsi con il mondo, non aiuta l'approfondimento e la riflessione critica" ha constatato il Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati, spiegando che istituzioni e famiglie devono quindi lavorare per promuovere un uso responsabile del web, soprattutto tra i ragazzi: in questo contesto inoltre "il giornalismo può fungere da sentinella della realtà dei fatti e dare ai lettori la possibilità di orientarsi nel mare delle notizie vere e false attraverso una bussola di affidabilità".

Articoli correlati per categorie