martedì 4 febbraio 2020
“La conferma nel Bloomberg GEI riconosce l’importanza e l’attenzione che Terna attribuisce alla parità di genere come tassello fondamentale di una gestione sostenibile”: la soddisfazione dell’AD e DG Luigi Ferraris.

L'AD e DG Luigi Ferraris commenta la riconferma di Terna nel Bloomberg Gender Equality Index (GEI) sottolineandone in particolare il valore e cosa significhi per il Gruppo.
Luigi Ferraris: AD Terna

Terna per il secondo anno consecutivo nel Bloomberg Gender Equality Index: l'annuncio dell'AD e DG Luigi Ferraris

Bloomberg continua a premiare l'impegno di Terna per la parità di genere, la qualità e la trasparenza nella rendicontazione pubblica. Il Gruppo guidato da Luigi Ferraris è stato infatti riconfermato nel Bloomberg Gender Equality Index (GEI), l'indice internazionale che misura le performance raggiunte dalle aziende in questi ambiti. Per le società attive nel sostenere la parità di genere attraverso lo sviluppo, la rappresentanza e la trasparenza delle politiche si tratta di un riconoscimento davvero importante. I risultati raggiunti sul fronte dell'uguaglianza di genere vengono misurati in base a cinque parametri: leadership femminile e pipeline di talenti, parità di retribuzione tra uomini e donne, cultura inclusiva, politiche sulle molestie sessuali e marchio a favore delle donne. Nel 2020 Bloomberg ha ampliato l'idoneità per l'inclusione nell'indice a quasi 6.000 aziende in 84 paesi e regioni. Per Terna, che Luigi Ferraris guida dal 2017 in qualità di Amministratore Delegato e Direttore Generale, è il secondo anno consecutivo nell'indice GEI.

Luigi Ferraris: la parità di genere un tassello fondamentale nella gestione sostenibile di Terna

"Sono molto soddisfatto di questa conferma nel Bloomberg GEI" ha commentato in merito l'AD e DG Luigi Ferraris, sottolineando i numeri registrati da Terna: una performance quella di quest'anno superiore alla media sia in relazione alle società incluse nell'indice che al sottoinsieme delle aziende del settore Utilities. In particolare, il Gruppo ha totalizzato un punteggio di 100/100 nella dimensione della disclosure, a riconferma dei progressi raggiunti sul fronte della trasparenza e della qualità nella rendicontazione, caratteristiche distintive delle sue politiche di sostenibilità. Terna, infatti, monitora costantemente i principali indicatori di gender equality suggeriti dagli standard GRI-Global Reporting Initiative insieme a una serie di parametri gestionali, per certificare la parità di trattamento tra uomini e donne, come sancito dal Codice Etico del Gruppo. È lo stesso Luigi Ferraris a ribadirlo, evidenziando come il Bloomberg GEI riconosca "l'importanza e l'attenzione che Terna attribuisce alla parità di genere come tassello fondamentale di una gestione sostenibile".

Articoli correlati per categorie