mercoledì 8 aprile 2020
Reddito per tutti i lavoratori e rateizzazione fiscale per le imprese: Progetto Italia, che ha tra i suoi promotori Carlo Malinconico, propone una serie di modifiche ai recenti decreti del Governo, ritenuti inadeguati per affrontare la dura emergenza economica che il Paese sta affrontando.

"Progetto Italia per la buona politica" è il movimento di centrodestra presieduto da Carlo Malinconico , esperto di diritto: la nuova forza moderata ha presentato un documento che suggerisce diverse modifiche alle misure messe in atto finora dal Governo per la lotta all'emergenza causata dal Coronavirus
Carlo Malinconico

Carlo Malinconico e Massimo Baldini: "La battaglia è anche sul piano economico"

L'Italia è uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia da Covid-19: dal 9 marzo in poi le restrizioni destinate alle zone rosse sono state estese gradualmente a tutta la Penisola. Oltre alle ripercussioni sanitarie, l'emergenza sta avendo pesanti ricadute anche sul sistema economico: Progetto Italia, movimento moderato di centrodestra presieduto da Carlo Malinconico, è intervenuto nel dibattito politico mettendo in luce le mancanze del Governo italiano nell'affrontare una delle peggiori crisi dal Dopoguerra a oggi. Firmato dal Presidente e dal coordinatore nazionale Massimo Baldini, il documento si basa su due pilastri: garanzia di reddito e supporto alle imprese. Per evitare futuri costi sociali che rischiano di risultare insostenibili, Progetto Italia invita le forze di maggioranza a porre la massima attenzione al settore privato. Per tutti i lavoratori si chiede un sussidio necessario sia a vivere che in vista di una ripartenza. Per quanto riguarda le aziende, il movimento fondato, tra gli altri, da Carlo Malinconico propone da un lato l'annullamento di tasse e contributi per i periodi di lockdown, dall'altro la rateizzazione a 5 anni, con l'aggiunta delle utenze, per quelli legati alle attività e dovuti prima della quarantena.

Carlo Malinconico, il percorso professionale e istituzionale

Avvocato romano, Carlo Malinconico è un giurista e funzionario pubblico, oltre ad essere titolare dello Studio Legale omonimo. Ha ricoperto diversi incarichi di responsabilità in ambito politico: è stato infatti Segretario Generale del secondo Governo Prodi e successivamente Sottosegretario di Stato del Governo Monti. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Milano, ha vinto sia il concorso pubblico come Avvocato dello Stato che come Consigliere, per poi dedicarsi all'insegnamento, prima presso la Scuola superiore dell'economia e delle finanze (SSEF), in seguito all'Università di Udine. Durante gli ultimi anni ha dato particolare risalto alla sua attività forense: esperto in particolar modo di diritto amministrativo, diritto dell'unione europea e diritto civile dei contratti, ha vinto per diversi anni il premio "Le Fonti" come "Avvocato dell'Anno", l'ultimo nel 2019. Da pochi mesi Carlo Malinconico è anche Presidente di "Progetto Italia per la buona politica", movimento di centrodestra nato con l'obiettivo di fornire risposte all'elettorato moderato e liberaldemocratico privo attualmente di punti di riferimento.

Articoli correlati per categorie