martedì 19 maggio 2020
Coronavirus, in risposta all’emergenza una ripresa “green” dell’economia europea: tra i 180 membri della European Alliance for a Green Recovery l’unico AD italiano è Francesco Starace.

Enel, Francesco Starace nella European Alliance for a Green Recovery: è l'unico AD italiano a firmare l'appello per una "ripresa verde" dell'economia europea nel post-emergenza Coronavirus.
Francesco Starace, AD Enel

Coronavirus, alleanza UE: l'AD di Enel Francesco Starace firma per una ripresa green dell'economia

Fare del Green Deal europeo "la strategia di rilancio" per uscire dall'emergenza Coronavirus: Francesco Starace è l'unico Amministratore Delegato italiano ad aver sottoscritto la European Alliance for a Green Recovery. Nata su iniziativa di Pascal Canfin, Presidente della Commissione per l'ambiente del Parlamento europeo, coinvolge 180 personalità di rilievo del mondo politico e imprenditoriale provenienti da 17 Paesi UE. L'appello, al quale hanno aderito leader politici, europarlamentari di diversi gruppi politici, dirigenti d'azienda ed esponenti di sindacati, ONG e gruppi di riflessione, nasce con un obiettivo ben preciso: invitare a sostenere una strategia economica che preveda "investimenti green" e piani di rilancio funzionali anche alla lotta contro il cambiamento climatico e a incentivare la biodiversità. Dei 37 manager d'azienda che ne fanno parte l'unico italiano è l'AD e DG di Enel Francesco Starace. I membri dell'Alleanza, come riporta una nota, "si sono impegnati a lavorare insieme per creare, supportare e implementare soluzioni per preparare le nostre economie per il mondo di domani".

Francesco Starace: il Green Deal è una grande opportunità, pronti ad accelerare sulle rinnovabili

In merito al post-emergenza e alla ripresa economica, l'AD di Enel Francesco Starace si era già espresso in un'intervista rilasciata ad "Avvenire" lo scorso 5 aprile. "Per molti governi ed economie il rilancio passerà proprio dal rinnovo in chiave ecologica dell'infrastruttura dell'energia" aveva sottolineato l'AD, rispondendo a una domanda sulle conseguenze economiche legate all'epidemia e in particolare al crollo delle quotazioni del petrolio: "In Europa abbiamo il Green Deal che è una grande opportunità". Un percorso che Enel ha intrapreso da tempo, come sottolineato da Francesco Starace, e su cui ora intende accelerare "perché le rinnovabili sono sempre più competitive". Parole che si rispecchiano nella European Alliance for a Green Recovery e nel documento sottoscritto: i membri dell'Alleanza infatti "condividono la convinzione che la ripresa economica arriverà solo con ingenti investimenti e con la creazione di posti di lavoro". Sarà necessario quindi "supportare tutte le aziende, Paesi e settori che hanno sofferto dallo stop improvviso dell'economa".

Articoli correlati per categorie