Visualizzazione post con etichetta Luigi Lusuriello. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Luigi Lusuriello. Mostra tutti i post
lunedì 7 settembre 2020

Il profilo formativo e professionale di Luigi Lusuriello: attualmente in Eni nel ruolo di Chief Digital Officer, si è costruito negli anni una carriera di rilievo internazionale, lavorando anche all’estero.

Il ritratto formativo e professionale di Luigi Lusuriello, dal 2018 Chief Digital Officer di Eni: consapevole dell'importanza di una formazione costante e approfondita, nel 2009 ha preso parte al corso "The Oxford Advanced Management and Leadership Programme" presso la Said Business School University of Oxford.

Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer Eni

Luigi Lusuriello: formazione e prime esperienze professionali

Dal 18 settembre 2018 è Chief Digital Officer di Eni. Luigi Lusuriello ha alle spalle una consolidata carriera, avviata nel 1988 dopo il conseguimento della laurea in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Genova. Presta servizio per quasi due anni come ufficiale del Genio Navale nella Marina Militare Italiana e successivamente entra in Agip SpA nel ruolo di progettista di strutture onshore e offshore per conto della Direzione Ingegneria. Nel 1992 gli viene affidato l'incarico di Construction Yard Manager presso la sede di Ravenna: dal 1993 al 1994 Platform Manager in Congo, Luigi Lusuriello viene richiamato in Italia per operare in qualità di Manager - Production and Maintenance Technologies all'interno della sede di Crema. Lavorerà successivamente come Project Manager, Production Manager e Capo Distretto a Ortona (quest'ultima carica ricoperta anche in Val d'Agri) fino al 2004, quando per conto di Eni gli vengono affidati diversi incarichi di rilevante responsabilità all'estero.

Luigi Lusuriello: la carriera all'estero e il presente professionale in Eni

Managing Director di Eni Congo e, dal 2007 al 2009, di Eni UK, Luigi Lusuriello non rinuncia, nonostante gli impegni lavorativi, a perfezionarsi ulteriormente anche sul piano della formazione e nel 2009 prende parte al corso "The Oxford Advanced Management and Leadership Programme" presso la Said Business School University of Oxford. Rientra in seguito in Italia per occuparsi nel ruolo di Vice President del coordinamento gestionale in Kazakhstan - Karachaganak. Nominato Vice President Programma Iraq, Luigi Lusuriello diventa nel 2013 Executive Vice President Operations di Eni: in questo ruolo è in prima linea nella direzione della funzione centrale tecnica del Gruppo, a presidio delle operazioni a livello mondiale. Nel 2018, forte dei risultati conseguiti, Eni gli affida un altro incarico di rilievo. In qualità di Chief Digital Officer, guida tuttora il processo di trasformazione digitale all'interno del Gruppo: un percorso fondamentale anche per conseguire i molteplici obiettivi legati alla sostenibilità e alla transizione energetica che Eni si è prefissata di raggiungere.

martedì 25 febbraio 2020
Luigi Lusuriello guida il processo di transizione digitale di Eni. Il Gruppo ha recentemente ottenuto il Premio Assochange 2019 per il lavoro svolto in questa direzione.

"Un apprezzato riconoscimento per il lavoro svolto e un forte incentivo per proseguire su questa strada": così ha commentato Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer di Eni, l'assegnazione del Premio Assochange al Gruppo, gratificazione ottenuta grazie ai progressi raggiunti nel processo di trasformazione digitale.
Luigino Lusuriello

Luigi Lusuriello: "Orgogliosi di ricevere il Premio Assochange"

Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer di Eni, ha rappresentato il Gruppo ricevendo il Premio Assochange 2019. Giunto alla sua ottava edizione, il riconoscimento è stato consegnato in occasione del Convegno di presentazione dei risultati del 6° Osservatorio sul Change Management in Italia. L'evento si è svolto a Milano, presso Assolombarda. Il Premio è stato consegnato a Eni per "aver valorizzato appieno il connubio tra Tecnologia Digitale e Cambiamento Culturale delle persone", attraverso un progetto globale ambizioso di Change Management, studiato per supportare la digital transformation in atto. La digitalizzazione diventa così un appoggio alla sostenibilità e alla sicurezza delle attività di Eni. "Per noi la trasformazione digitale è un abilitatore di un profondo cambiamento culturale", ha dichiarato Luigi Lusuriello. "È per noi infatti sintesi di un concetto più completo di trasformazione del modo di lavorare delle persone, abilitata dal digitale. Per favorire il cambiamento è imprescindibile un forte programma di Change Management che riesca a valorizzare le diversità culturali, generazionali e professionali e che accompagni le persone a migliorare le loro performances integrandosi con le soluzioni digitali". Il manager ha sottolineato che il Premio rappresenta "un apprezzato riconoscimento per il lavoro svolto e un forte incentivo per proseguire su questa strada".

Luigi Lusuriello: la carriera professionale

Luigi Lusuriello è laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Genova. Nel 2009, a carriera avviata, decide di consolidare il suo percorso di formazione attraverso il corso "The Oxford Advanced Management and Leadership Programme" presso la Said Business School University of Oxford. In seguito alla laurea, entra in Agip S.p.A. in qualità di progettista di strutture onshore e offshore nella Direzione Ingegneria. Dal 1992 al 1993 è Construction Yard Manager a Ravenna, dal 1993 al 1994 è Platform Manager in Congo, mentre dal 1994 al 1998 è Manager - Production and Maintenance Technologies per la sede di Crema. Successivamente, ricopre i ruoli di Project Manager, Production Manager e Capo Distretto a Ortona, quest'ultima carica assunta anche in Val d'Agri. La sua carriera si apre sul fronte internazionale con l'incarico di Managing Director di Eni Congo e, in seguito, di Eni UK. Luigi Lusuriello viene nominato Senior Vice Presidente Programma Iraq nel 2011 ed Executive Vice President Operations dal 2013 al 2018. Da settembre 2018 ricopre l'incarico di Chief Digital Officer di Eni, occupandosi di guidare il processo di trasformazione digitale.
lunedì 13 gennaio 2020
Luigi Lusuriello: in Eni sono stati già avviati processi di digitalizzazione in tutti i campi, in particolare il digitale arriva all’interno degli impianti.

"5G Italy - The Global Meeting in Rome" è stato un evento importante per parlare delle sfide del digitale e dell'avvento del 5G in Italia: Luigi Lusuriello vi ha partecipato e ha commentato il convegno positivamente, sottolineando l'importanza di chiarire i vantaggi di questa nuova tecnologia.
Luigi Lusuriello Chief Digital Officer Eni

"5G Italy": la video intervista di Luigi Lusuriello

"Il 5G è una tecnologia che abilita un potenziale, ma poi per liberarne il vero beneficio bisogna considerare le persone al centro del processo e quindi il fattore umano": Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer di Eni, ha partecipato all'evento "5G Italy - The Global Meeting in Rome", un'occasione importante per parlare dei benefici e dei dubbi che ancora persistono riguardo a questa nuova tecnologia, ormai alle porte. La video intervista del manager in occasione della tre giorni romana ha puntato i riflettori sulla digital transformation avviata da Eni: "Abbiamo attivato il processo di digitalizzazione in tutti i nostri campi. Il più rilevante è la digitalizzazione dei nostri impianti a cui abbiamo dato il nome "lighthouse", perché diventano un faro, un esempio da ripetere e imitare in Italia e in tutto il mondo". Luigi Lusuriello ha spiegato che anche in questo caso, al centro rimangono le capacità umane: "Le persone vengono abilitate dalla tecnologia e sono così in grado di cambiare il loro modo di lavorare portando il beneficio che effettivamente queste tecnologie possono liberare". Infine, il manager ha dato il suo commento in merito all'evento organizzato a Roma: "Il "5G Italy" è importante: è sempre bene parlare delle nuove tecnologie, spiegarle con un linguaggio chiaro e accessibile a tutti. Aiuta a liberare da dubbi e paure, spiegando invece in maniera chiara quelli che sono i vantaggi di queste nuove tecnologie".

Luigi Lusuriello: il profilo professionale

Luigi Lusuriello è attualmente Chief Digital Officer del Gruppo Eni, incarico ricevuto il 18 settembre 2018. Il suo percorso professionale inizia in seguito alla laurea in Ingegneria Meccanica conseguita presso l'Università di Genova e i due anni di servizio come ufficiale del Genio Navale nella Marina Militare Italiana. Entra prima in Agip S.p.A. con l'incarico di progettista di strutture onshore e offshore nella Direzione Ingegneria, per poi passare all'incarico di Construction Yard Manager per la sede di Ravenna. Diventa in seguito Platform Manager in Congo e infine Manager-Production and Maintenance Technologies per la sede di Crema. Lavora come Project Manager, Production Manager e Capo Distretto a Ortona, quest'ultima carica ricoperta anche in Val d'Agri. Successivamente la sua carriera si apre sul fronte internazionale con l'incarico di Managing Director per Eni Congo ed Eni UK. Prima di operare in qualità di Chief Digital Officer, Luigi Lusuriello è Senior Vice Presidente Programma Iraq ed Executive Vice President Operations di Eni.
giovedì 12 dicembre 2019
Luigi Lusuriello è alla guida della trasformazione digitale di Eni: tra gli ultimi eventi ai quali ha partecipato, la due giorni di Castel San Pietro Terme

Guardare al futuro con gli occhi ben fissi sulla digitalizzazione per una tecnologia al servizio delle necessità umane: Luigi Lusuriello si è occupato di questo argomento durante il Convegno "Power to our Planet", al quale ha partecipato in qualità di relatore.

Luigi Lusuriello

Luigi Lusuriello a Bologna: la sfida della Digital Transformation

Una due giorni per guardare ad un futuro in cui l'uomo sfrutterà la tecnologia in modo intelligente per aprire nuove potenzialità e nuove strade innovative che migliorino la vita e il lavoro di tutti: il convegno che si è svolto a Castel San Pietro Terme (Bologna) è stato intitolato "Power to our Planet". Tra i partecipanti vi era anche Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer di Eni e impegnato quotidianamente in prima persona nel processo di transizione verso il digital. Il convegno è stato strutturato per risultare un momento unico di confronto e discussione tra i player più in primo piano del settore e le autorità, che si sono alternati per discutere temi centrali per l'economia: cambiamento climatico, energia circolare, efficienza energetica, decarbonizzazione, mobilità sostenibile, tecnologie digitali e nuovi modelli di business, senza dimenticare le competenze e i nuovi ruoli che emergono nell'industria. Tra i relatori, Luigi Lusuriello si è occupato in particolare del panel intitolato "L'evoluzione e le sfide nella Digital Transformation".

Le tappe fondamentali della carriera di Lugi Lusuriello

Attualmente Luigi Lusuriello si occupa di guidare la trasformazione digitale di Eni: il manager ha assunto la carica di Chief Digital Officer del Gruppo il 18 settembre 2018. Laureato in Ingegneria Meccanica, la sua esperienza professionale spazia dall'Italia all'estero ed è ricca di ruoli di crescente rilevanza. In Agip S.p.A. gli viene affidato l'incarico di progettista di strutture onshore e offshore nella Direzione Ingegneria, ma in seguito arriva a ricoprire i ruoli di Project Manager, Production Manager e Capo Distretto a Ortona, quest'ultima carica ricoperta anche in Val d'Agri. Dal 2004 il suo profilo professionale si apre verso orizzonti internazionali: è Managing Director di Eni Congo e in seguito di Eni UK. Per completare la sua formazione, Luigi Lusuriello ha preso parte nel 2009 al corso "The Oxford Advanced Management and Leadership Programme" presso la Said Business School University di Oxford. Nel 2011 viene nominato Senior Vice Presidente per il Programma Iraq, mentre dal 2013 al 2018, prima di ricoprire l'attuale carica, è Executive Vice President Operations per il Gruppo Eni.
lunedì 16 settembre 2019
Luigi Lusuriello all’EY Energy Forum 2019: “Le aree dove vogliamo intervenire sono sicurezza, asset integrity, efficienza operativa, decarbonizzazione, e supporto alla transizione energetica”.

Digitalizzazione, sfruttando tutti i mezzi oggi a disposizione, ma rimanendo ben focalizzati su un elemento fondamentale: il vero potenziale della tecnologia viene fatto emergere solo con un contributo attivo delle persone. È questo il valore umano evidenziato da Luigi Lusuriello in occasione dell'EY Energy Forum 2019.
Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer Eni

Luigi Lusuriello: la persona al centro del processo di digitalizzazione

"Negli ultimi anni abbiamo avuto un'esplosione di tre fattori: la disponibilità dei dati, il costo dei sensori, che quindi porterà a un'ulteriore maggiore disponibilità dei dati, e la capacità computazionale che è aumentata in maniera considerevole": sono le parole di Luigi Lusuriello, Chief Digital Officer di Eni. Il manager ha partecipato all'EY Energy Forum 2019 intitolato "Power to our Planet". L'evento si è svolto a Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna. I cambiamenti evidenziati da Luigi Lusuriello "hanno tutti insieme liberato il potenziale delle tecnologie digitali, prima di tutte l'intelligenza artificiale". Nella transizione in atto però, "le persone devono restare al centro". Il Chief Digital Officer ha spiegato che in Eni vengono utilizzate in maniera sinergica tutte le tecnologie oggi a disposizione, dall'intelligenza artificiale all'Internet of Things, dalla robotica alla blockchain. "Le aree dove vogliamo intervenire sono sicurezza, asset integrity, efficienza operativa, decarbonizzazione e supporto alla transizione energetica". Grazie all'esperienza fatta negli ultimi anni, ha concluso il manager, è emerso un elemento importante: "Solo l'integrazione persone-tecnologie è in grado di liberare il potenziale delle macchine".

Luigi Lusuriello: la crescita professionale, da Agip a Eni

Luigi Lusuriello è Chief Digital Officer di Eni S.p.A., incarico che ricopre dal 18 settembre 2018. Laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Genova, inizia la sua carriera in Agip S.p.A. in qualità di progettista di strutture onshore e offshore nella Direzione Ingegneria. In seguito, diventa Construction Yard Manager per la sede di Ravenna, Platform Manager in Congo e Manager - Production and Maintenance Technologies per la sede di Crema. Dopo aver consolidato le sue competenze con diversi altri incarichi, diventa Managing Director di Eni Congo. Dal 2007 al 2009 svolge lo stesso ruolo per Eni UK. Prima di ricevere l'incarico attuale, Luigi Lusuriello si occupa del coordinamento gestionale in Kazakhstan - Karachaganak in qualità di Vice President, oltre a ricoprire il ruolo di Senior Vice Presidente Programma Iraq. È Executive Vice President Operations di Eni dal 2013 al 2018. L'attuale incarico di Chief Digital Officer del Gruppo Eni lo pone in prima persona davanti alle sfide della trasformazione digitale. Il manager ha completato la sua formazione con la partecipazione al corso "The Oxford Advanced Management and Leadership Programme", presso la Said Business School University of Oxford.