Visualizzazione post con etichetta mauro maia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta mauro maia. Mostra tutti i post
mercoledì 26 novembre 2014
Mauro Maia, Presidente di F2i Aeroporti, e la cessione di una quota minoritaria della holding degli aeroporti del fondo infrastrutturale

Si avvia verso le sue fasi conclusive l'operazione condotta da Mauro Maia per la cessione di una parte della holding di F2i Aeroporti.
Mauro Maia, Senior Partner

Mauro Maia e la cessione delle quote di minoranza di F2i Aeroporti

Nei primi mesi del 2014 F2i Aeroporti, nella persona del Presidente Mauro Maia, ha incaricato Hsbc e Unicredit della cessione del 49% della holding F2i Aeroporti. Per questa operazione sono stati contattati circa 50 potenziali soggetti interessati, tra cui investitori sovrani, fondi pensione e fondi infrastrutturali provenienti da ogni parte del mondo. La ricerca da parte della Holding è rivolta ad instaurare una collaborazione di lungo periodo tramite una partecipazione di minoranza qualificata per proseguire il lavoro di consolidamento del mercato. F2i Aeroporti attualmente gestisce una quota di mercato del traffico aereo nazionale pari al 35% per quanto riguarda il trasporto passeggeri, e del 70% per quanto riguarda il settore cargo, grazie alle partecipazioni ottenute in Sea (Aeroporti Milano 36%), in Sagat (Aeroporto di Torino 54%), in Gesac (Napoli Capodichino 70%) e a quote minori negli aeroporti di Bologna e Bergamo.

Le fasi conclusive della cessione affrontate da Mauro Maia

Secondo le più recenti indiscrezioni sul tavolo del Consiglio sarebbero rimaste le ultime tre proposte selezionate: quella di Ardian, la ex Axa private equity, Ifm Investors, uno dei maggiori gestori di fondi a livello globale di proprietà di 30 grandi fondi pensione non profit, e infine Deutsche Bank, una delle principali banche d'investimento mondiali. Le offerte sarebbero tutte superiori al valore di fair value riportato nell'ultimo rendiconto di F2i e potrebbero crescere ulteriormente in fase di due diligence: l'obiettivo a cui la società aspira è quello di terminare tutte le operazioni entro la fine dell'anno.

Per maggiori informazioni sulle attività del Presidente di F2i Aeroporti Mauro Maia, visita il suo blog.
martedì 28 ottobre 2014
Mauro Maia, dopo la lunga esperienza nel settore dell’investment banking, entra a far parte di F2i, dove ricopre la carica di Senior Partner

Dopo oltre vent'anni di esperienza nel settore dell'investment banking, Mauro Maia approda a F2i, il fondo di investimenti creato dal manager Vito Gamberale nel 2007.

Mauro Maia, Senior Partner di F2i


La carriera di Mauro Maia nel settore dell'investment banking

Mauro Maia ha maturato un'esperienza di oltre vent'anni all'interno del settore dell'investment banking, prevalentemente grazie alla collaborazione con Mediobanca, dove dal 2006 al 2010 ricopre gli incarichi di Vicedirettore Centrale e di Responsabile per le attività di coverage e advisory nel settore delle infrastrutture. La principale funzione dell'investment banking consiste nel mettere in collegamento i soggetti che detengono il risparmio, siano essi privati o istituzioni, con le imprese che necessitano di finanziamenti per effettuare i propri investimenti. Tra le principali attività riconducibili al settore dell'investment banking rientrano: l'underwriting, un servizio di consulenza dedicato alle imprese nel corso del processo di emissione di titoli azionari, obbligazionari e nella loro offerta al pubblico, il servizio di corporate finance, ovvero l'attività di consulenza e assistenza all'impresa per operazioni di fusione, acquisizione e ristrutturazione del debito; il ruolo prevede anche il supporto all'impresa nel processo di Merger & Acquisition per la ricerca di possibili aziende "target", nella definizione dei termini e nella prevenzione di eventuali takeover. Un'ulteriore attività di investment banking è quella di intermediazione dei titoli che, in questo caso, non è più rivolta esclusivamente alle imprese ma ai mercati in generale, e rappresenta una notevole fonte di guadagno per le banche d'affari, le quali acquistano e vendono titoli sia per proprio conto e per il portafoglio di proprietà (il cosiddetto dealing), sia per conto di terze parti (in questo caso assume il nome di brokering).


Il ruolo ricoperto da Mauro Maia all'interno di F2i

Mauro Maia entra a far parte di F2i nel Maggio del 2007 e attualmente ricopre il ruolo di Senior Partner, all'interno dell'area investimenti aziendale. Il ruolo ricoperto appartiene al board della sezione investimenti di un'azienda e il suo compito consiste nel comprendere, gestire e monitorare continuamente il portafoglio della società, elaborando strategie volte alla crescita dello stesso, nel gestire i processi di selezione, strutturazione e valutazione degli investimenti nel settore delle infrastrutture. Altro compito fondamentale riguarda la gestione di tutti i rapporti che la società intrattiene con i propri investitori.
Visitando il canale Slideshare di Mauro Maia è possibile avere tutte le informazioni riguardanti la carriera e le attività del manager di F2i.
lunedì 8 settembre 2014
La carriera professionale di Mauro Maia, Senior Partner di F2i, dalla formazione in ambito economico sino all’approdo al fondo costituito da Vito Gamberale.

Mauro Maia ha assunto il ruolo di Senior Partner di F2i nel 2010, dopo una significativa esperienza in Mediobanca - Banca di Credito Finanziario, durata 18 anni.
Mauro Maia, Senior Partner di F2i

Il percorso professionale di Mauro Maia

Mauro Maia frequenta l'Università degli Studi di Torino all'interno della facoltà di Economia e Commercio, dove ottiene la laurea. La sua formazione in ambito economico prosegue all'istituto INSEAD, con sede a Fontainebleau in Francia, uno dei più prestigiosi a livello internazionale, in cui prende parte al Master in Business Administration. Nel 1987 avvia il proprio percorso professionale grazie alla collaborazione con Credito Italiano, uno dei maggiori istituti presenti sul territorio nazionale italiano. Nel 1992 si trasferisce all'interno di Mediobanca - Banca di Credito Finanziario, dove rimarrà sino al 2010: nel corso di questa lunga esperienza si specializza nei diversi comparti che compongono la finanza aziendale, ampliando considerevolmente le proprie conoscenze anche grazie alla gestione diretta di numerose operazioni di rilievo nel settore delle infrastrutture a livello internazionale. Attualmente il manager ricopre il ruolo di Senior Partner di F2i, Vice Presidente di Metroweb S.p.a., Presidente di F2i Aeroporti, Consigliere di Amministrazione di Autostrada del Brennero S.p.a., Infracis S.p.a., Lift S.p.a. e Aeroporti Holding S.p.a.

Mauro Maia e l'esperienza in F2i

F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture è una delle principali realtà operanti nel settore degli investimenti infrastrutturali in Italia. Fondata il 23 Gennaio del 2007 dal manager di lungo corso Vito Gamberale con il fine ultimo di ottenere partecipazioni di lungo corso all'interno di aziende, il tutto seguendo una logica industriale: tra le principali operazioni effettuate nel corso degli anni dal fondo risaltano Alerion Clean Power S.p.A., Enel Stoccaggi, Gesac (Aeroporto internazionale di Napoli), HFV, Infracis, Mediterranea delle Acque, Metroweb, SEA (Aeroporti di Milano Malpensa e Miano Linate) e Sagat (Aeroporto di Torino). Nel 2007 Mauro Maia entra a far parte di F2i, assumendo nel 2010 il ruolo di Senior Partner.

Per maggiori informazioni riguardanti il percorso professionale di Mauro Maia, visita il profilo del manager di F2i su Xing.
venerdì 11 luglio 2014
Manager con esperienza consolidata nel settore degli investimenti finanziari, Mauro Maia è dal 2010 Senior Partner di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture.

Mauro Maia, Senior Partner di F2i

Mauro Maia: attività professionali e incarichi lavorativi

La carriera di Mauro Maia nel settore dell'investment banking prende avvio nel 1987, quando, dopo aver conseguito la laurea in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Torino, comincia a lavorare presso Credito Italiano. Nel 1991 perfeziona il suo percorso formativo con la frequentazione del Master in Business Administration all'Insead di Fontainebleau (Francia). Un anno più tardi entra in Mediobanca: rimarrà nella Banca di Credito Finanziario per quasi un ventennio, esperienza che gli consentirà di espandere le sue conoscenze del settore e di guidare importanti operazioni a livello infrastrutturale in qualità di Vice Direttore Centrale. Nel 2010 lascia Mediobanca per approdare a F2i, il fondo di investimenti infrastrutturali guidato da Vito Gamberale. Tra le importanti cariche ricoperte si segnalano quella di Presidente di F2i Aeroporti e quella di Vice Presidente di Metroweb S.p.A. e di Metroweb Italia.

Aggiornamenti e informazioni sulle attività di Mauro Maia

Sul portale di Mauro Maia sono disponibili le ultime news sulle attività del Senior Partner di F2i, che opera principalmente nel settore degli aeroporti. Si va dalla giornata di studio a Mondello sul sistema aeroportuale, nella quale il manager ha fornito la sua testimonianza sulle operazioni e sulle principali acquisizioni del fondo, alla notizia sulla probabile cessione del 49% di F2i Aeroporti a investitori internazionali. Sono presenti inoltre degli articoli inerenti alle strategie di Metroweb nella diffusione delle connessioni a banda larga e sulle metodologie di finanziamento delle infrastrutture e sulla possibile creazione di filiere. Il portale presenta inoltre la storia professionale di Mauro Maia: dalla laurea in Economia e Commercio all'approdo in F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture.
Per maggiori informazioni sulle attività di Mauro Maia, Senior Partner di F2i, visita il suo portale.
venerdì 4 luglio 2014
La conferenza stampa di Vito Gamberale e Mauro Maia, manager di F2i, tenuta dopo che la Procura di Milano ha richiesto per loro il rinvio a giudizio con l'ipotesi di concorso in turbativa d'asta.

Mauro Maia, Vito Gamberale e F2i: i protagonisti della vicenda

L'accadimento risale al 2011, quando il Comune di Milano aprì un bando di gara per la cessione del 29,75% di SEA, azienda incaricata della gestione dell'aeroporto di Milano Linate e Milano Malpensa, di cui il Comune è tutt'ora principale azionista. Le uniche offerte presentate furono quella di F2i (che propose un Euro al di sopra della base d'asta di 385 Milioni di Euro) e del fondo indiano Srei che, sulla carta, propose 40 milioni oltre la base d'asta. In realtà, l'offerta del fondo indiano non fu presa in considerazione, in quanto pervenuta in ritardo e, peraltro, come dimostrato successivamente, non rispondente ai criteri stabiliti dal bando di gara. La gara fu pertanto aggiudicata al fondo di Vito Gamberale e Mauro Maia.


La conferenza di Mauro Maia e Vito Gamberale

Nel corso di una conferenza stampa, svoltasi presso la sede di Milano di F2i il 25 giugno 2014, Vito Gamberale e Mauro Maia hanno deciso di rompere il loro silenzio, durato oltre due anni, per far luce sulla vicenda che li vede accusati di turbativa d'asta.
Dopo aver ripercorso le principali tappe che hanno portato all'aggiudicazione da parte di F2i di una quota di circa il 30% di SEA, Vito Gamberale e Mauro Maia hanno evidenziato che le indagini svolte avrebbero dovuto chiarire l'assenza di interferenze e favoritismi tra il Comune e F2i. In particolare, come dimostrato dalle indagini, il bando non era stato pensato su misura per F2i; lo stesso Vito Gamberale ha ricordato d'aver segnalato in precedenza lo strano comportamento del rappresentante del fondo indiano al Procuratore Robledo. F2i, secondo quanto riportato da Gamberale, aveva inoltre deciso di ritirarsi dall'asta nel caso in cui l'offerta degli indiani fosse risultata valida. All'apertura della busta contenente l'offerta, emerse però in tutta evidenza che essa non rispondeva ad una serie di criteri fissati dal bando di gara e che la rendevano pertanto inaccettabile. Srei richiedeva la maggioranza di SEA, una diversa governance e maggior tempo per la due diligence.
Vito Gamberale e Mauro Maia si sono soffermati inoltre sulla strumentalità delle polemiche scaturite dal rilancio di un solo euro rispetto alla base d'asta da parte di F2i.In realtà la cifra offerta era del 39% più elevata rispetto alla valutazione che F2i aveva fatto di SEA e fu discussa ampiamente in Consiglio di Amministrazione e poi approvata all'unanimità. L'offerta scontava anche l'impegno di F2i di non far fallire il Comune di Milano, costretto a rientrare nei vincoli di bilancio imposti dal Patto di stabilità.
Per visualizzare l'articolo completo con le dichiarazioni di Mauro Maia e Vito Gamberale, visita il portale web di Milano Finanza.
lunedì 23 giugno 2014
Mauro Maia, Senior Partner di F2iProfessionista con esperienza ventennale nel settore dell'investment banking, Mauro Maia è Senior Partner di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture dal 2010. Sul suo portale personale informazioni sulla sua carriera e sulle sue attività.

Formazione, percorso ed esperienze professionali di Mauro Maia

Dal 2010 Senior Partner di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture, Mauro Maia ha alle spalle una formazione e un percorso professionale di tipo economico. Dopo essersi laureato in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Torino, nel 1991 completa il suo iter formativo con il conseguimento del Master in Business Administration presso l'Insead, autorevole istituto situato a Fontainbleau, in Francia. La sua prima esperienza professionale è legata al mondo finanziario: dal 1987 al 1990 lavora per Credito Italiano. Il suo itinerario procede in Mediobanca - Banca di Credito Finanziario. Qui, dal 1992 al 2010, ha l'opportunità di operare nei principali comparti della finanza aziendale e di guidare operazioni infrastrutturali di primaria importanza, che hanno caratterizzato l'ultimo decennio del nostro Paese. Prima di essere assunto da F2i, Mauro Maia ha ricoperto dal 2006 al 2010 il ruolo di Vice Direttore Centrale di Mediobanca.

Mauro Maia: struttura del portale ufficiale

Il portale ufficiale di Mauro Maia presenta in home page una biografia del Senior Partner di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture. In un'altra sezione è disponibile un profilo del fondo di investimenti, creato nel 2007 da Vito Gamberale, che alterna alla descrizione delle attività e degli obiettivi strategici l'excursus storico e le principali acquisizioni operate. È presente infine una pagina specifica con una serie di link che rimandano alle principali risorse online del manager: profili professionali, blog e canali web.
Visita il canale web di Mauro Maia per rimanere costantemente aggiornato sulle sue attività professionali.
mercoledì 7 maggio 2014
Mauro Maia diventa Senior Partner di F2i - Fondi italiani per le Infrastrutture dopo una lunga esperienza nel campo dell'Investment Banking. Visita il suo blog: articoli di approfondimento legati alle sue attività e ai suoi interventi nel corso di conferenze e convegni nazionali.
Mauro Maia, Senior Partner di F2i

Percorso professionale e formativo di Mauro Maia, Senior Partner di F2i

Mauro Maia si laurea in Economia e Commercio all'Università degli Studi di Torino nel 1987. Nello stesso anno comincia la sua carriera nel settore finanziario, entrando a far parte di Credito Italiano, dove rimane fino al 1990. Nel 1991 decide di completare il suo percorso formativo, conseguendo il Master in Business Administration all'Insead, in Francia. Nel 1992 viene assunto da Mediobanca, banca di credito finanziario: all'interno dell'istituto arriva a ricoprire nel 2006 il ruolo di Vice Direttore Centrale. Sono anni altamente proficui per il manager, nei quali ha l'occasione di occuparsi di diversi settori della finanza (project finance, debt capital market, securization) e di sviluppare una particolare attitudine verso l'Investment Banking. Nel 2010 entra a far parte di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture, dove ha l'opportunità di mettere al servizio della società le competenze acquisite nella gestione e nella pianificazione degli investimenti infrastrutturali.

Mauro Maia e le attività di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture

Il blog di Mauro Maia contiene una serie di articoli sulle attività del Senior Partner di F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture. Dall'intervista sulla diffusione della fibra ottica, rilasciata nel corso di un evento a Capri, nel 2012, alla presentazione del network aeroportuale di F2i in un convegno tenutosi a Istanbul. Dall'audizione sullo scenario delle TLC nazionali ed europee, all'evento organizzato da Assonime in cui ha trattato dell'argomento "privatizzazioni e finanziamento delle infrastrutture". Sul blog anche la notizia dell'impegno di F2i negli aeroporti italiani, con il possibile interesse rivolto all'aeroporto Cristoforo Colombo di Genova.
Per maggiori informazioni, visita il blog di Mauro Maia, Senior Partner di F2i.